TRAVAGLIO SI AGGRAVA…

Replicando a Colombo, (peraltro) giornalista ne Il Fatto, che condivide le perplessità del PM Woodcock sul 41 bis, lo pseudologante (fisso) del diritto (e del Fatto) suddetto, obietta che, il supplizio (letifero) sunnumerato, "è uno dei migliori lasciti di Falcone e Borsellino"!
Sa cosa sia il lascito (in diritto successori e, per traslato, nella sua stessa frase) ?
Se designa quanto sia trasmesso dallo scomparso ai viventi:o non sa cosa sia...
oppure non sa (ma potrebbe fingere di non sapere! ) che, il supplizio, fu escogitato e applicato (inizialmente) dal ministro della Giustizia - per il tramite del sottosegretario ( Ayala, politicamente adottato dai DS) già piemme in Palermo e requirente nel Maxiprocesso (!) preparato da Falcone e Borsellino - per volontà (e potenza sociopolitica e istituzionale) della magistratura, ritenutasi lesa nella propria Maestà dall'omicidio della celebre Coppia.
E fu impartito a tutti coloro che fossero supposti o dichiarati mafiosi, sia per il passato (cioè retroattivamente!) che per il futuro. Quale misura aggiuntiva per il completo annientamento, e inoltre, quale tortura, estortiva di accuse tanto a sé quanto ad altri (dette bonariamente collaborazioni).

Nella storia del mondo, non si erano viste lesioni di Maestà, crimina lesae majestatis, che avessero suscitato tanta rappresaglia in campo giudiziario.
Si erano viste, e si vedono, in campo extra giudiziario, bellico.
Con effetti da rappresaglia parimenti annientativi.

Questa voce è stata pubblicata in frammenti. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *