E’ povera, le tolgono figlio dopo parto

Decisione assunta da giudici del tribunale minori di Trento 20 luglio, 19:33 “(ANSA) - TRENTO, 20 LUG - Subito dopo il parto, una giovane madre in difficolta’ economiche si e’ vista sottrarre il figlio dal tribunale per i minori di Trento. Il caso e’ stato reso noto dallo psicoterapeuta Giuseppe Raspadori, consulente tecnico di parte del tribunale, che ha criticato il meccanismo con cui i giudici dei minori applicano la sospensione della potesta’ genitoriale. La giovane, senza problemi di tossicodipendenza, ha un reddito mensile di 500 euro e aveva scelto di tenere il figlio”. La opzione tra l’aiuto economico al povero che abbia figli e la asportazione al povero anche dei figli, in un regime plutoclassirazzista, a guida giudiziaria, quale quello italiano, potrebbe farsi nel primo senso?
Questa voce è stata pubblicata in blog, tribunale repubblicano. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *